Tag

, , ,

20140725-171018.jpg

20140725-170949.jpg

Qui a San Fermo , le campane e’ come se le avessi in camera da letto , perché la mia stanza , per come e’ esposta , fa da cassa armonica alla loro esuberanza….

E i rintocchi sono davvero tanti , dato che il campanile , oltre ad annunciare le messe e le funzioni , ci avvisa dello scorrere del tempo , a tutte le ore e a tutte le mezz’ore.

Di giorno , e’ anche bello…

Ci si ricorda delle lunghe vacanze di quando eravamo piccoli , delle giornate scandite proprio dal suono delle campane , dell’aria di festa che ci trasmettevano….

E di notte , chi le sentiva?
A quell’epoca il sonno era a prova di bomba.

Da adulta , invece , da quando per ragioni logistiche avevo dovuto adottare proprio quella tale stanza come camera da letto , erano cominciati i miei guai acustici.
Avevo provato a sondare i residenti sull’idea di indurre il parroco a ridimensionare gli scampanii notturni , ma mi ero sentita rispondere : ” ma noi non dormiamo se NON suonano!”

Ero rassegnata , quindi , e per anni avevo spento la luce dopo i quattordici colpi di mezzanotte e trenta ( dodici , più due per la mezza) , riuscendo a dormire solo fino a quando le ore rimanevano piccole……
Poi i rintocchi , diventando piu’ numerosi , mi svegliavano e mi aspettavano al varco ogni mezz’ora…….

………………………………………………………………..
Ma perché non ho scoperto prima i tappi per le orecchie ?
……………………………………………………………………………………………..

…..Da quando li uso , la mia vita a San Fermo e’ cambiata .

Adesso , amo le campane!
Mi scandiscono le giornate e mi fanno capire che sono in vacanza.
Quando , poi , un campanile lontano risponde come un ‘eco a quello di San Fermo…..e’ gioia pura.

frittata di rucola selvatica

Mi hanno regalato un bel mazzo di rucola selvatica , troppo coriacea da mangiare cruda, cosi ho preparato una frittata

1/2 kg di rucola
1 uovo a testa
Pecorino grattugiato
Aglio in polvere
Sale , pepe , aceto balsamico
latte q.b.
Olio evo (per friggere)

Mondare la rucola dalle parti legnose e lessarla in acqua salata . Scolarla ,asciugarla , e tritarla grossolanamente
Sbattere le uova in una terrina , con l’aglio , il pecorino , un po’ di latte , sale e pepe e unirvi la rucola. Amalgamare il tutto , friggere in olio ben caldo e , senza voltare la frittata , piegarla su se stessa.

Servire calda. , eventualmente con una spruzzata di aceto balsamico.

20140722-152745.jpg

20140722-152859.jpg