Tag

,

Niente da fare,la mia amica Verity mi ha preparato questo”frame”, molto bello, e vuole convincermi a parlare di San Fermo, un vecchio borgo di Varese,che lei ama quasi quanto me……………..

Una giornata di novembre con tanto sole, il campanile che quasi posso toccare dal mio balcone, tanto giallo, ruggine e bruno, nelle foglie sul vialetto.

Un profumo di cibi eterogenei che arriva dalle case vicine e che mi fa decidere di fare il Risotto. E’ mezzogiorno, le campane suonano all’impazzata, gli ingredienti ci sono (la ricetta la scriverò fra qualche giorno, su questo stesso blog…).

Sarà pronto per la una, più o meno. Tempo di stappare il vino, di chiedere la cipolla in prestito e intanto di salutare i miei vicini, prima di cucinare.

Una volta anche Verity era mia vicina. Abbiamo passato una estate insieme in questa casona, ognuna nel proprio appartamento, e poi siamo rimaste in contatto sempre, anche se lei è andata a vivere a Losanna e io sono tornata a Milano come tutti gli anni, dopo l’estate.

Per una “milanese”come me, San Fermo e’ : un’oasi di pace/ un luogo di delizie/ un punto d’arrivo.

Sono parole importanti. Ma per me e’ proprio tutto questo……
Annunci