Need a dictionary?

Tag

, , , , , , , ,

20141030-112501.jpg

Nei nostri primi tempi in Argentina ,nessuno in casa parlava il castigliano , poi , con la smania di non sembrare straniere e frequentando la scuola ,noi ragazze grandi lo imparammo in fretta , mentre la mamma era un po’ piu’ in difficoltà e in nostra assenza , teneva a portata di mano un piccolo dizionario per ordinare la spesa o per comunicare con le vicine.
Cosi’, i curiosi incidenti linguistici che poi lei raccontava ancora più divertita di noi…..

Ci fu la volta in cui cerco’ la parola “capperi” (alcaparros, in spagnolo) , e sul dizionarietto trovo’ la traduzione “caramba”..

Lei , che era sempre di fretta , non ci penso’ più di tanto e telefono’ al droghiere di aggiungere alla spesa un vasetto di …”carambas” …..

Ormai non ci pensa più nessuno ,ma questa interiezione , cosi’ usata nei paesi di lingua hispanica , non e’ altro che la contraffazione di un’altra parola , simile , ma di significato ben piu pesante….

( E del resto , ne abbiamo una particolare anche noi , che pur declinata in mille sfaccettature , non ci sogneremmo mai di usare per chiedere qualcosa in salumeria…)

In un’altra occasione , quando la mamma aspettava mio fratello , un giorno dovette disdire l’invito fatto alla nostra sorellina per una festa di compleanno.
La bambina aveva fatto indigestione e la mamma lo spiego’ alla vicina dicendole che la piccola era “embarazada”….

Al che si senti’ rispondere ” Señora , usted esta’ embarazada , no la niña !”, con una risata finale , perché in spagnolo”embarazada ” significa “incinta”…………

Quando sento dire che lo spagnolo e’identico all’italiano …..!

.

20141029-200134.jpg

Una bella foto del Cerro Torre ,inviatami , insieme alle altre da un amico viaggiatore.
E’ il simbolo della Patagonia e la sua cima e’ stata conquistata da una spedizione italiana nel 1959.

20141030-121750.jpg

Nord-ovest del paese: La Quebrada de Toro.
Siamo sulle preande e fa parte della catena dei Sette Fratelli.

20141030-122512.jpg

Una estancia solitaria, nella Pampa…..

20141030-122856.jpg

Il Lago Argentino , il più grande del paese, ospita gli iceberg del ghiacciaio Moreno.

Sempre Buenos Aires ( siempre querido…….)

Tag

, , , , , ,

20141026-150327.jpg

…La ricetta della mamma che ho trovato in quel vecchio libro di cucina e’ il “gelato alle banane”.
(La fotografia mostra che ce n’erano parecchie a disposizione… )

Qui eravamo a La Lucila , sempre a Buenos Aires , ma verso il Tigre e il delta del Parana’.
Ho trovato solo un disegno per mostrare le rive del fiume , dove sono raffigurati i caratteristici salici piangenti , tipici del litoraneo.

In quel periodo noi ragazzi vivevamo ogni giorno una emozione diversa , con tutto quanto il nuovo paese ci lasciava scoprire ; non era ancora sopraggiunta la crisi e l’abbondanza era una delle prerogative dell’Argentina….

20141025-140907.jpg

gelato alle banane

4 banane
5 cucchiaiate di succo di limone
3 ,, di zucchero
2 uova intere ( aggiungere le chiare a neve solo in ultimo)
12 Amaretti ridotti in povere

Frullare il tutto e lasciare qualche ora in freezer

20141025-142334.jpg

“El Gaucho”…………( y los bizcochitos de heladera )

Tag

, , , , , ,

20141019-164704.jpg

Questa volta sotto il titolo , ho messo una foto scattata da mio padre , con la sua mitica Leica , una volta che eravamo a caccia a San Antonio de Areco . ( 110 km a nord di Buenos Aires ).

Si tratta di tantissimi anni fa, anch’io avevo imparato a sparare e quello che ricordo , oltre al rinculo del fucile sulla spalla , e’ come stessi attenta che non ci fossero uccelli nelle vicinanze , quando toccava a me……

In quelle occasioni , andavamo anche a cavallo (“a pelo”) e mangiavamo l’ “asado con cuero”.
Alla fine tutti ci passavamo il mate , e tutti bevevamo dalla stessa “bombilla”……

Non volendo esagerare con i ricordi , passo ai “Bizcochitos de Heladera” , ricetta molto comune nelle cucina argentina.
(Poi dalla spiegazione si capirà perché si chiamano così)

Sono buoni , facili e ….nostalgici.

…………………………………………

150 gr di farina
150 gr di Maizena
150 gr di zucchero
200 gr di strutto
2 albumi d’uovo NON montati
Scorza di limone tritata

Impastare insieme tutti gli ingredienti , fino ad ottenere una pasta consistente ma morbida.
Avvolgerla in un telo e tenerla una notte in frigorifero ( heladera).

Dividere in due la pasta e farne due rotoli ( due salamini) uguali.
Affettarli a rotelle spesse 1 cm., e appoggiarle su carta da forno prima di infornarle in una teglia grande.

Forno a 180 gradi , per 20′ circa.

N.B. Lo strutto può essere sostituto dalla margarina , e la Maizena dalla fecola.
I tempi di cottura possono variare da forno a forno.

A mi Buenos Aires querido……

Tag

,

20141019-144023.jpg

In un vecchio libro di cucina , ho appena trovato una ricetta proveniente dai nostri anni argentini , scritta a mano dalla mamma….

Poi , recentemente , e’stato pubblicato in italiano il poema epico Martin Fierro e me lo sono comprato ; anche se poi non mi e’ piaciuta la traduzione , me lo sono letto d’un fiato…

Qualche giorno fa sono stata invitata da amici Bonaerensi che mi hanno preparato le ” milanesas a la Porteña” , ossia le cotolette alla milanese , come si fanno a Buenos Aires….

Sarà che gli anni della giovinezza hanno un impatto speciale su tutto il resto della vita , sara’ che i ricordi di allora vengono un po’ mitizzati , ma veramente basta un niente per volerli rivivere…

Bon ,per esorcizzare la nostalgia , stasera mi faccio le ” milanesas”, okay?

La foto in alto rappresenta la vista del Rio de la Plata , presa dalla finestra del nostro soggiorno di allora

Cotolette alla “Porteña”

X 2 persone

2 fette di carne di manzo ( specificarne l’uso al macellaio)
2 uova
Farina bianca qb
Pangrattato qb
Aglio tritato
Prezzemolo tritato grossolanamente
Rosmarino tritato
Peperoncino frantumato
Sale
olio

Sbattere le uova con l’aglio,il prezzemolo ,il rosmarino ,il sale e il peperoncino.
Immergervi la carne e lasciarla qualche ora a marinare.

Togliere e scolare dall’uovo la carne ,quindi passare ogni fetta nella farina.
Scuotere via il superfluo della farina , e rimettere nella marinata per qualche minuto.
Ritogliere le cotolette dall’uovo e impanarle bene , da ambo le parti , nel pangrattato.

In un tegame ampio , far scaldare l’olio e friggere a fuoco moderato le cotolette , voltarle , e lasciarle imbiondire prima di servire….

20141019-144600.jpg

20141019-144634.jpg

20141019-144710.jpg

Patatine al forno, no?

20141019-144908.jpg

N.B.</

Se servite a cena , si consiglia di accompagnarle con 2 pastiglie di Citrosodina masticabile, prima di andare a dormire……..

………………….

Cara estate sanfermina, arrivederci….

Tag

, , , , , , , , , , ,

20141013-110054.jpg

La bella stagione e’terminata e ci diamo appuntamento per l’anno venturo , quando potremo lasciare di nuovo le finestre spalancate e i suoni e gli odori ci arriveranno inattutiti…

…quando il rintocco delle campane e le grida dei bambini , l’odore dell’erba tagliata e il profumo di soffritto , ci renderanno partecipi della vita del borgo.

…quando ,seduti a pranzo , la vista del campanile ci terra’ compagnia dalla finestra del balcone , e , specialmente al tramonto , il Monte Rosa ci fara’ sentire privilegiati con la sua vista mozzafiato….

…quando di sera sarà gia’ scesa la “breva” , che avra’attenuato la calura delle ore precedenti , e potremo , dal letto , vedere la luna e le stelle…

Gia’ per domani e’ previsto un drastico calo della temperatura e d’ora in poi i nostri brevi weekend avranno tutt’altro sapore ; mancherà , soprattutto , quell’atmosfera di stanzialita’ che a me piace cosi’tanto….

Sarà necessario accendere la stufa e tenere le finestre chiuse ….(ma scommettiamo che sarà bello anche cosi’?)

P.S. Oggi ho fatto l’ultimo bucato e un’arietta frizzante lo sta asciugando….

……………………………………………………

20141013-094324.jpg

Abbiamo anche noi , la nostra zona British….

20141015-075436.jpg

e la nostra via principale

20141015-075905.jpg

e il nostro arco

20141015-080222.jpg

20141015-080409.jpg

i nostri murales<

20141015-080749.jpg

il Monte Rosa….

20141015-103945.jpg

e la nostra nonnina centenaria…

Per le vie di Milano , inseguendo una postilla (!)

Tag

, , , , , , , , ,

20141010-095036.jpg

20141010-095011.jpg

20141010-094945.jpg

20141010-094849.jpg

20141006-144442.jpg

A meta’ giugno Henri ci telefona da Madrid . Ha bisogno i certificati di morte dei suoi genitori , che sono deceduti nella nostra città , e ci chiede se possiamo procurarglieli.

Si, naturalmente ; (per due certificati , che ci vuole!) e andiamo all’Anagrafe ,subito l’indomani .

Forse abbiamo sottovalutato qualcosa , ma dopo una prima coda allo sportello indicatoci , ce ne tocca fare un’altra in un secondo ufficio…
E poi , trattandosi di cittadini stranieri , per poter apporre una certa indispensabile POSTILLA dobbiamo fare un salto anche in Prefettura , (che pero’ troviamo chiusa , essendo gia’ passate le 12 ….)

Il giorno dopo ,giovedì , ci ritorniamo in Prefettura , senonche’ Rene’si accorge di avere lasciato a casa il documento di identità …
Ci invitano a ripassare l’indomani , ma , a causa di un nostro precedente impegno ,dobbiamo purtroppo rimandare al lunedì successivo .

E quando il LUNEDI’ successivo , arrivando in Prefettura , scopriamo un cartello che dice ” ORARIO ESTIVO ” Apertura sportelli : MARTEDÌ /GIOVEDI’/VENERDÌ , dalle 9 alle 12………..

….ci guardiamo in faccia , e per fortuna , ci scappa da ridere….

…………………………………

Tralascio tutta una serie di altre amenità e intoppi burocratici , ma e’solo a meta’ luglio , che entriamo in possesso della pratica .
E siccome sono indispensabili gli originali , li spediamo a Henri per “raccomandata con ricevuta di ritorno”….

Poi arrivano le ferie , non abbiamo altre notizie dalla Spagna e ai certificati non pensiamo più .

….Fino al 4 settembre , quando Henry ci richiama e ci dice che i documenti non sono validi perche’ non e’ stata acclusa la POSTILLA !
“Possiamo occuparcene noi?”

…Si ricomincia daccapo , ci vengono rispediti i documenti ; noi li portiamo in Prefettura e da li ci mandano all’Anagrafe per un timbro , che pero’ dovra’ essere ripresentato in Prefettura per la ratifica……

Insomma , dopo tre mesi , tante code e qualche imprecazione , una volta conclusa la pratica , abbiamo deciso di chiamarla : LA PRESA DELLA POSTILLA !

………………………………………………………………………………………………………

…tutto questo andirivieni ci ha fruttato un po’ di fotografie delle vie di Milano ….

20141010-095643.jpg

20141010-095803.jpg

20141010-095906.jpg

20141010-100102.jpg

20141010-100301.jpg

Crociera a Los Roques (per interposta persona)

Tag

, , , , , , , ,

20140924-163217.jpg

20140924-163145.jpg

Sulla nostra stampa non se ne parla , ma e’un periodo drammatico , questo , per il Venezuela : questioni politiche , finanziarie e inflazionistiche stanno portando il paese alla deriva .
Alla gente manca lo stretto necessario per vivere e i disagi in tutti i settori , sono infiniti.
Episodi di guerriglia urbana e attentati si susseguono giornalmente e la sicurezza personale dei cittadini e’ a grave rischio , anche perche’ la situazione economica cosi’compromessa , ha accresciuto la delinquenza in maniera esponenziale…………………………..
…………………………………………………………………………………………………………..

Quando i miei cugini di Maracaibo mi hanno parlato di un amico che li avrebbe invitati per una crociera sul suo yacht nell’arcipelago di Los Roques * , ho visto per loro uno spiraglio di serenita’fra tanti pericoli e ristrettezze…..

Le bellissime foto che Mario ha mandato , testimoniano questo loro viaggio , che , a quanto pare ha superato ogni aspettativa.

Geograficamente il Venezuela vanta bellezze indescrivibili .
La varietà del paesaggio e’ vastissima poiche’si passa dalle spiagge caraibiche , coi loro fondali cristallini ,alle coste andine ricoperte di neve; dai laghi alle cascate , dalle albe iridescenti ai tramonti infuocati….
Resistono aree d’impronta coloniale ,in contrasto con le ardite costruzioni moderne , e , dovunque
la vegetazione e’ ricchissima e le viste mozzafiato.

Personalmente ho dei ricordi indelebili dei miei due periodi passati laggiù , e queste foto mi fanno venire una tale voglia di ritornarci!

*Su Wikipedia , ampie e aggiornate notizie sull’arcipelago de Los Roques…..

20141004-162046.jpg

20141004-162128.jpg

20141004-162210.jpg

20141004-162316.jpg

20141004-162431.jpg

20141004-162514.jpg

20141004-162945.jpg

20141004-163030.jpg

20141004-163131.jpg

20141004-163332.jpg

20141004-163507.jpg

20141004-163615.jpg

20141004-163658.jpg

20141004-163746.jpg

20141004-163827.jpg

20141004-163857.jpg

20141004-164010.jpg

20141004-164209.jpg

20141004-164236.jpg

Un autunno un po’ diverso

Tag

, , , , , ,

20140930-085938.jpg

Prendo spunto da alcune belle foto pubblicate in questi giorni sui blog : si parla di autunno e si vedono alberi con le chiome rosse e foglie ingiallite sparse per terra , oppure , cambia lo scenario , strade bagnate , piogge torrenziali e colori già tristi….

Ieri al Parco Lambro , niente di simile , ma solo prati verde brillante e alberi frondosi , lontanissimi dal voler perdere le loro foglie

Effetto Irlanda , sicuramente ,ossia , ha piovuto talmente tanto nei mesi estivi che la vegetazione e’ ancora fresca e pimpante…

Forse sara’ per poco , ma ci meritiamo ancora qualche bella giornata , cosi!

20140930-090408.jpg

20140930-090528.jpg

20140930-090631.jpg

20140930-091304.jpg

20140930-091459.jpg

oops , mi sbagliavo,
…qualche foglia autunnale c’era !

20140930-091834.jpg

20140930-091926.jpg

peperoni alla piastra

2 peperoni gialli ( possibilmente non “bitorzoluti”)
Olio evo
Spicchi d’aglio
Sale e prezzemolo tritato

La ricetta di famiglia diceva di abbrustolirli direttamente sul gas e poi di spellarli ancora bollenti…..
Risultato, fornelli da paura e dita scottate..

Io li appoggio su una bistecchiera , prima di metterli sul fuoco , li volto ripetutamente man mano che si abbrustoliscono e , prima di togliere la pelle li lascio intiepidire .

Diventa facile sezionarli , liberarli dai semini e dalle coste interne , e aiutandosi con la contro lama di un coltello , togliere la pelle ormai bruciacchiata.

Li taglio a listelli , li salo e li copro di olio ,aggiungo gli spicchi d’aglio a pezzetti e il prezzemolo tritato…..

Più facile e più veloce.

20141001-135121.jpg

20141002-115459.jpg

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 123 follower